SINOSSI

መተቓለሊ

.

La guerra d’indipendenza eritrea (1961-1991) è stato fattore scatenante di uno dei primi flussi migratori del popolo eritreo. Il supporto della diaspora nella lotta armata fu fondamentale per l’esito della guerra che vide l’Eritrea ottenere l’indipendenza.

Sopratutto l’Italia degli anni Settanta ha visto un’ondata migratoria particolarmente significativa di eritrei che scappavano dal conflitto con l’Etiopia.  La diaspora eritrea a Milano ha da subito organizzato una comunità solida ed unita nel supportare la lotta per l’indipendenza del Paese. 

Famiglie riunite ma anche nuove famiglie che nascono, generando così una tra le prime seconde generazioni di immigrati in Italia . 

Appuntamento ai Marinai racconta l’esperienza di questa Seconda Generazione di immigrati di origine eritrea nata o arrivata in Italia tra la fine degli anni Settanta e inizio anni Ottanta, in particolare a Milano.

Ripercorrendo l’infanzia e l’adolescenza dei protagonisti, si vuole riflettere su cosa volesse dire crescere come figli d’immigrati in una società che non aveva ancora conosciuto la diversità odierna, narrando le storie di ‘pionieri’ della nuova società.

CAPITOLI

ምዕራፋት

La narrativa segue una divisione in capitoli nei quali vengono affrontate diverse tematiche tra cui integrazione, cittadinanza e musica.
Partendo dal loro percorso di integrazione, si riflette sulla “questione cittadinanza”, un ostacolo e fattore di esclusione che per molti ha influito nella costruzione della propria identità, arrivando alla musica come elemento di condivisione e unione.

Il documentario introduce poi le Terze Generazioni, un capitolo che sottolinea quanto il fenomeno dell’immigrazione sia fortemente radicato sul territorio Italiano e non più da considerare come nuovo.

Per la prima volta viene affrontato il fenomeno di migrazione di molti eritrei
di Seconda Generazione che hanno lasciato il Bel paese tra la fine degli anni ’90 e i primi anni 2000, cercando di raccontare i motivi e le aspettative che hanno spinto alcuni dei protagonisti a trasferirsi in città come Londra o New York.

Infine si evidenzia come i concetti di identità e appartenenza siano profondamente
individuali, percepiti in maniera diversa anche tra persone che hanno vissuto situazioni e percorsi molto simili tra loro. 

  • null

    INTEGRAZIONE

    Uno dei primi temi che verranno affrontati è l’integrazione. Partendo da quella nelle scuole, nella società ospitante ma anche nella comunità eritrea stessa, dando uno sguardo nuovo a questo tema.

  • null

    LA MUSICA

    La musica hip hop ha avuto un ruolo fondamentale nel fornire, agli adolescenti eritrei degli anni ’90, un senso di appartenenza alla comunità che stavano formando e consolidando. Per molti dei ragazzi era immediato  riconoscersi nei testi rap, dove si parlava di discriminazioni, frustrazioni, l’emarginazione, il far parte di una minoranza, e così via.

  • null

    LA SECONDA GENERAZIONE ALL'ESTERO

    Molti  giovani in Italia hanno deciso di trasferirsi all’estero, chi per studio o per lavoro. Tra questi, molti ragazzi eritrei di Milano hanno fatto questa scelta. In questo spazio ci racconteranno quali motivi li hanno spinti ad emigrare e il loro nuovo percorso di integrazione.

  • null

    LA TERZA GENERAZIONE

    Nonostante in Italia venga descritto come un fenomeno nuovo quello delle Seconde Generazioni, tra i nostri protagonisti c’è chi ha uno o due figli. Introduciamo così la Terza Generazione facendoci raccontare dai nostri intervistati la loro esperienza di genitori mettendo a confronto la loro infanzia e quella dei loro figli.

.

RACCONTACI COSA NE PENSI